BrainLead strumento di marketing automation

brainlead-marketing-automation

La possibilità di automatizzare i processi del marketing è già realtà, non solo tramite le principali piattaforme di email marketing ma anche attraverso strumenti appositi che si integrano con i tuoi canali di comunicazione.

Ho di recente testato BrainLead, la piattaforma italiana di marketing automation, multicanale e integrabile con app di terze parti, e tra un attimo ti racconto com’è andata.

Intanto però, devi sapere che già il 42% delle aziende al mondo usa il marketing automatico. Perché è importante attivare questa funzione?

Marketing Automation a cosa serve

Gli obiettivi che puoi raggiungere con il marketing automation sono tra i più disparati, ma tutti mirano al miglioramento delle conversioni, come, ad esempio:

  • incrementare il traffico e le condivisioni dei contenuti
  • incrementare i dati statistici disponibili
  • migliorare i processi di nurturing
  • aumentare i lead.

I benefici riscontrabili vanno dall’ottimizzazione dei contenuti, cioè una produzione più mirata e rilevante per il proprio pubblico, con ampio risparmio di tempo, potendo replicare in larga scala una ‘buona pratica’ fino alla personalizzazione degli stessi, grazie ai dati raccolti. Ottenendo quindi di più ma in minor tempo!

In Italia è una pratica ancora timida, tuttavia ci sono alcune letture che è consigliabile fare sull’argomento, come quella de il mio libro – una guida pratica al marketing automation applicato all’email – da poco giunto in libreria.
Va detto che, anche le piattaforme nostrane di email marketing come MailUp e MagNews hanno implementato questa importante funzione.

Ci sono però piattaforme native di marketing automation, come l’americana Drip o, appunto, BrainLead.

BrainLead come funziona

La prima cosa che dovrai fare è iscriverti alla piattaforma con un nuovo account o usando quello di Facebook, Google Plus o Linkedin. Brainlead offre due tipi di servizio:

  1. Email Automation
  2. Campaign Automation.

Campaign Automation, la versione che ho provato, ti consente di creare una serie di flussi automatici (campagne) su specifici eventi o azioni (condizioni) per nutrire i tuoi contatti.

Una volta che avrai attivato il profilo visualizzerai una dashboard vuota che potrai personalizzare tramite il tasto “+” in alto a destra, aggiungendo tramite widget delle “scorciatoie” alle diverse sezioni del tool.
Sulla colonna di sinistra è posizionato il menù di navigazione a scomparsa.

brainlead-marketing-automation_dashboard

 

Crea campagne e condizioni

Il secondo passaggio sarà quindi quello di creare una nuova campagna in base ai tuoi obiettivi. Puoi scegliere tra scenari preimpostati come nurturing breve o lungo, A/B test, newsletter e altri. Potrai assegnare un’etichetta alla tua campagna per renderla più facilmente reperibile quando ne avrai attivate tante.

brainlead-marketing-automation_campagne

 

Successivamente, dovrai stabilire le condizioni (trigger) per cui il tuo automatismo dovrà attivarsi, come ad esempio, “subito dopo la compilazione del web form”.

In questa fase puoi anche aggiungere dei filtri per ottenere delle segmentazioni ancora più precise. Ad esempio, aggiungendo lo script di BrainLead all’html del tuo sito (in genere i CMS prevedono un campo apposito in cui incollarlo), motivo in più se hai un e-commerce, puoi inserire variabili come: ha abbandonato il carrello, ha generato un carrello che contiene il prodotto X e/o ha visitato un numero Y di pagine.

 

brainlead-marketing-automation_condizioni

Inserisci contenuti e azioni automatiche

Dopo che avrai impostato queste coordinate e dato un nome alla tua campagna, dovrai arricchirla di contenuti, andando a generare il vero e proprio flusso automatico (workflow).
Se hai scelto una campagna preimpostata, sarà sufficiente sostituire i messaggi presenti con i tuoi, altrimenti potrai personalizzare lo scenario aggiungendo passaggi, semplicemente cliccando sul “+”.

Potrai decidere se inviare i tuoi contenuti attraverso mail o sms (selezionando l’apposita campagna sms), in base ai dati degli utenti in tuo possesso, collegandoli uno di seguito all’altro o inserendo delle pause di minuti, ore o giorni.
Tra le azioni automatiche puoi anche stabilire che al tuo contatto venga aggiunto un tag o un punteggio, così da monitorare gli iscritti più reattivi all’interno del tuo database.

Il flusso potrebbe non essere lineare, ma subire una biforcazione nel caso in cui usassi le condizioni SI/NO, come ad esempio, l’utente ha cliccato/non ha cliccato.

brainlead-marketing-automation_invia

 

Dopo che avrai completato il flusso, potrai decidere quando la campagna dovrà essere spedita. L’ultimo passaggio sarà quello di attivare la campagna direttamente dal bottone on/off in alto che da grigio passerà a verde.

Schede persone

Ogni contatto presente sulla piattaforma e di conseguenza le azioni che ha compiuto rispetto ai tuoi contenuti, gli eventuali tag e scoring assegnati, possono essere visualizzati dalle schede.
Da questa sezione puoi assegnare la persona a un commerciale per farla contattare personalmente.

Integrazione con terze parti

Dalla sezione settings & App , puoi integrare BrainLead con piattaforme terze. Puoi creare un collegamento diretto con Prestashop, Teamleader e altre, ma anche con i social. Ad esempio, se hai già attivato in passato campagne per la lead generation con Facebook saprai che esiste un problema di aggiornamento in tempo reale con il database di contatti. Con BrainLead hai la possibilità di inserire in automatico i nuovi lead nel flusso dei messaggi.

La procedura è molto semplice. Dopo aver creato i moduli di raccolta contatti dalla fan page, dovrai entrare nella sezione web form di BrainLead e loggarti con il tuo account Facebook. Se sei amministratore di più pagine, scegli quella su cui attiverai la campagna advertising e associa i campi del modulo con quelli del form.

Ovviamente, dovranno coincidere, altrimenti perderai per strada alcuni dati!

brainlead-marketing-automation_form

 

Dal tab Settings notifiche potrai impostare se ricevere un alert in mail ogni volta che un nuovo contatto viene aggiunto al database su BrainLead.
Tornando su Facebook, questa sarà l’associazione che visualizzerai alla voce CRM se avrai eseguito l’integrazione correttamente.

brainlead-marketing-automation_fb-ads

 

Non ti ho raccontato proprio tutto della piattaforma. Lascio scoprire a te le altre funzionalità di Brainlead, ma se hai dubbi o domande, lasciami un commento e sarò felice di risponderti!

Se vuoi ricevere contenuti esclusivi di web marketing, ti suggerisco di iscriverti alla mia newsletter.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi risorse esclusive nella tua casella di posta (no spam, max 1 news/sett.)

Ti ho inviato una mail di conferma. Se non l'hai ricevuta, per favore controlla anche nella posta indesiderata.

Leave a Reply

Hai già scaricato la "Guida all'Email Marketing con la Scheda comparativa dei servizi"?

Ti ho inviato una mail di conferma. Se non l'hai ricevuta, per favore controlla anche nella posta indesiderata.