Fai germogliare i tuoi contatti con il lead nurturing

Come incrementare lead

Una bella immagine primaverile per spiegare come incrementare lead, cioè il numero di contatti dei prospect, dei lettori fidelizzati e dei clienti. Ma andando bene a vedere, più che aumentarne la quantità, la priorità di ogni marketer dovrebbe essere quella di migliorarne la qualità.

Infatti, non tutti i lead sono uguali! Alcuni impiegano settimane o anche mesi per compiere un’azione mentre altri si trasformano in breve tempo in clienti che tornano più volte a usufruire di un nostro servizio e magari lo consigliano alla propria rete di contatti, diventano brand ambassador (sostenitori del marchio).

Questi ultimi, i lead di qualità che vorremmo aumentare, sono sicuramente all’interno del percorso di conversione chiamato anche “funnel di vendita” o “customer journeys”.

 

customer journey equazione

Strategie per migliorare la qualità dei lead

Possiamo coltivare questi clienti o, meglio, personas come delle piantine da accudire o come in una vera e propria relazione. Una relazione non è altro che un rapporto a due basato sulla fiducia, che si tratti di amore, amicizia oppure lavoro. Ci sono molti modi per generare fiducia, innanzitutto mantenendo un’identità digitale trasparente e coerente.

Aumomazioni schemaNel mio precedente post avevo fatto riferimento alla strategia di coltivare i contatti con la newsletter e in particolare con le automazioni attraverso la piattaforma MailChimp. Lo stesso obiettivo può essere ottenuto tramite canali diversi come i social media, il blog del sito, ma anche campagne a pagamento di eventi sponsorizzati, contenuti free e retargeting.

Infatti, non tutta la strategia di Lead Nurturing deve basarsi sulle automazioni. Le relazioni si creano sulle opportunità di incontro e dialogo con i propri prospect.

 

 

Usa i freebie per la tua Lead Nurturing

I freebie sono contenuti gratuiti come ad esempio ebook, PDF, infografiche, webinar e altro, offerti ai lettori in cambio di qualcosa, generalmente dell’email o del numero di telefono. Grazie a questa strategia si può velocemente lavorare alla lead generation, cioè creare nuovi contatti e “nutrirli” fino a portarli all’interno del percorso di conversione a utilizzare future nostre promozioni.

I freebie, infatti, vengono spesso distribuiti dopo l’iscrizione a un form online attivo su una landing page o sulla pagina di un nostro sito o blog o in cambio di una condivisione del contenuto sui social attraverso applicazioni come Pay with a tweet.

—> Io stessa ho usato questa strategia offrendo l’ebook “Scopri l’Email Marketing Efficace!” dall’omonima landing page.

L’ideale è creare freebie sui contenuti che abbiamo prodotto maggiormente apprezzati. Dovrebbero essere utili e facilmente fruibili.

Stai usando strategie di content curation per fare lead generation? Quale canale consideri essere il migliore e quale non ti sta portando i risultati sperati? Fammelo sapere nei commenti!

 

Hai trovato interessante l’articolo? Condividilo sui social e iscriviti alle news (no spam, max 1 a settimana) attraverso il form qui sotto!





Leave a Reply