Come ho usato Mention per individuare la mia nicchia

Come usare Mention social app

Ho già parlato di altre piattaforme di social media monitoring come Talkwalker, BuzzSumo e Augure, utili per monitorare il buzz sociale di un un marchio o di un prodotto, ma anche per fare digital PR, per creare cioè, relazioni con personalità ritenute influenti in un determinato settore merceologico. Non avevo però ancora mai citato Mention e il suo funzionamento.

Prima di raccontarti come usare Mention social app per individuare la mia nicchia di interesse, o meglio, quella di un mio cliente, voglio spiegarti come funziona la piattaforma.

Mention consente di attivare degli alert, proprio come Google Alert, corrispondenti a determinate parole chiave, relativamente a persone (nome+cognome), prodotti, argomenti (topic) o marchi (il tuo o quello dei tuoi competitor) e di ricevere direttamente in mail tutte le citazioni che il motore della piattaforma è riuscito a rilevare.
A differenza di Google Alert che analizza solo le news, Mention funziona anche per tutti i principali social media, siti, blog, forum e rileva contenuti sia sottoforma di testo, sia di immagini e/o di video. Inoltre, può essere integrato a servizi terzi come Twitter, Facebook e Buffer.

Fra le altre caratteristiche di Mention che lo distinguono dalle altre piattaforme per il monitoraggio sociale, come ad esempio BuzzSumo, c’e’ quella che, anche nella versione gratuita, offre la possibilità di filtrare le ricerche in base al Paese/Regione (il motore prende in considerazione fino a 42 lingue differenti); di accedere alle statistiche degli alert attivati e di condividere i risultati con un proprio team. Infine, per ogni citazione individuata viene indicata la percentuale di gradimento, cioè il sentiment espresso dalla community online.

Come usare Mention_statistiche

Trend Alert attivi su 7 giorni di monitoraggio

 

Dalla sezione statistiche è possibile conoscere quali sono stati i canali più utilizzati che hanno trattato quel determinato topic, quali i paesi, in quali giorni della settimana fino alla nuvola di keyword correlata alla nostra ricerca.

Come-usare-Mention_statistiche canali

Come usare Mention – statistiche sui canali usati

 

Sempre dalla sezione statistiche è possibile accedere ai profili influencer (Twitter Influencer e Web Influencer) per un topic specifico, con relativi punteggi di influenza da 0 a 100 e settore merceologico di attività allo scopo di costruire un network di contatti qualificati per la nostra nicchia.

Come ho usato Mention per individuare la mia nicchia

Mention è molto utile per tenere sotto controllo la propria reputazione online, conoscere il sentiment rispetto a un prodotto o marchio e monitorare la concorrenza, ma può essere impiegato anche per definire la propria nicchia di mercato.

Ultimamente mi sono occupata di alcuni aspetti del lancio di un prodotto assolutamente innovativo sul mercato italiano, così tanto da non essere presenti nella lingua italiana termini appropriati che lo definissero. Sono quindi partita da quelli inglesi per individuare le chiavi di settore che ho ampliato con le parole correlate ottenute tramite le piattaforme SEMrush e Keywordtool.io. A questo punto, ho attivato su Mention il monitoraggio avanzato per la lingua italiana.

Come usare Mention_monitoraggio avanzato

Mention: filtri di monitoraggio avanzato

 

Ogni citazione ho potuto archiviarla, aggiungerla alle preferite o rimuoverla dai risultati quando non pertinente. Il risultato è stato di aver trovato alcune fonti dove è trattato l’argomento, di conseguenza dove è presente il mio pubblico di riferimento e, conoscendo in che modo viene percepito dalla community online, poter inserire degli interventi a tema.

 

Come usare Mention_sentiment

Sentiment delle keyword per i diversi canali social

Anche la nuvola delle parole (keyword cloud) mi ha fornito interessanti spunti su argomenti affini e su quali hashtag utilizzare allo scopo di generare nuovo buzz sul topic.

Conoscevi già Mention? Se ancora non conosci lo strumento, ti suggerisco di provarlo gratuitamente, attivando il tuo primo alert per il monitoraggio sul tuo brand o nome. Ricorda che se anche non hai una presenza online attiva, il tuo pubblico potrebbe già star parlando di te e/o dei tuoi competitor ed è sempre importante capirne il “come”.

Se l’articolo ti è stato utile, ti chiedo il piccolo sforzo di condividerlo. Inoltre, puoi iscriverti alla newsletter tramite il form qui sotto e ricevere risorse esclusive direttamente nella tua mail!

 





Leave a Reply