Come collegare GetResponse Landing Page a Facebook Ads

GetResponse Landing page e campagne Facebook

Avevo già parlato dell’uso della piattaforma GetResponse per fare email marketing e anche di come automatizzare i messaggi per aumentare le conversioni sul sito o sul blog.

Nelle prossime righe spiegherò come è possibile integrarla con le campagne Facebook Ads grazie all’opzione Landing page prevista nei piani a pagamento o nella versione gratuita di 30 giorni e, in particolare, come inserire il pixel di tracciamento nella pagina di ringraziamento (thank-you page).

 

Ottenere il pixel di monitoraggio dalla campagna

Come prima cosa dovrai ottenere il pixel da Facebook, cioè il codice necessario al monitoraggio della tua campagna da inserire sulle tue pagine web.

campagne-obiettiviSe stai usando Facebook Manager, lo strumento per la creazione delle inserzioni,  puoi scegliere una campagna che abbia come obiettivo la conversione sul sito, ad esempio “Indirizza le persone al tuo sito Web” o “Incrementa le conversioni sul sito Web”. Il pixel verrà creato da Facebook contestualmente alla campagna e potrai copiarlo e salvarlo oppure inviarlo a un indirizzo email, magari a quello del tuo programmatore, per farlo inserire nell’header delle tue pagine web.

Se stai promuovendo un post direttamente dalla pagina (bottone Metti in evidenza), dopo aver impostato il pubblico, il budget e la durata della campagna, alla voce “Monitoraggio delle conversioni” seleziona il pixel di Facebook.

 

Puoi creare un pixel di monitoraggio anche dal pannello avanzato Power Editor di Facebook e utilizzarlo ogni volta che vorrai tracciare chi viene sulle tue pagine con l’ulteriore vantaggio di ottenere un pubblico interessato ai tuoi contenuti, da riutilizzare nelle tue campagne future (retargeting).

Power-Editor_Facebook

 

Solitamente il pixel viene inserito nella pagina di ringraziamento (thank-you page) successiva quindi alla landing page che conferma l’avvenuta conversione: invio di una richiesta, download di un documento e altro, proprio per avere la certezza che l’utente abbia compiuto l’azione desiderata.

Crea una landing page con GetResponse

Per incentivare gli utenti a iscriversi alla tua lista, dovrai offrire qualcosa in cambio. Il contenuto gratuito (lead magnet) come ad esempio una lista di strumenti utili per svolgere una determinata attività, un webinar , un ebook o un PDF che tratta in modo approfondito un argomento, è alla base del metodo Inbound Marketing per attrarre gli utenti. Cimentati in qualcosa che ti piace e scegli un formato in cui ti senti portato come parlare davanti alla telecamera o anche scrivere con disinvoltura un testo.

Dopo aver creato il tuo omaggio vai su GetResponse, clicca sulla voce di menù Landing Page e crea o modifica uno dei tanti modelli proposti dalla piattaforma. Cerca di rispettare la stessa grafica che presenterai anche nell’inserzione di Facebook, in modo da creare un percorso “protetto” e dare un senso di continuità alle persone che dal social network arriveranno sulla tua pagina.
Una volta che sarai soddisfatto dell’aspetto della tua landing, vai al passaggio successivo che riguarda le impostazioni.

Vuoi usare GetResponse? Ti consiglio di iniziare con il periodo di prova gratuito di 30 giorni. Se ti iscrivi da questo link, passando a uno dei piani a pagamento a tua scelta, otterrai €25 di sconto!

Come inserire il pixel di Facebook nella landing page

1) Entra in Gestione inserzioni dalla freccetta in alto al tuo profilo di Facebook.
Gestisci-inserzioni_Facebook

 

2) Da Strumenti seleziona la voce Pixel. Verrai reindirizzato alla relativa pagina.

Pixel-di-monitoraggio_sezione

3) Dalla colonna di destra copia l’ID del tuo codice.

Pixel-di-monitoraggio_ID

 

4) Da GetResponse scegli la campagna a cui associare la landing e la modalità di iscrizione (ti suggerisco di selezionare l’iscrizione con conferma “opt-in”). Ora, clicca sul link per espandere “Analytics & remarketing” perché da questa sezione dovrai selezionare Facebook come piattaforma di origine e inserire l’ID di monitoraggio del tuo Pixel precedentemente copiato.

GetResponse-Landing-page-e-campagne-Facebook_Pixel

5) Clicca su Salva e Pubblica la nuova versione della tua landing page.

 

La tua landing page dovrebbe convertire almeno il 20% dei contatti che arrivano da Facebook per questo è importante effettuare periodicamente degli A/B test per scoprire quale variabile della tua comunicazione risulta vincente ai fini di una conversione.
Nella versione gratuita di GetResponse di 30 giorni di prova, questa opzione è purtroppo inibita ma puoi scegliere tra decine di modelli di landing preconfezionate e testate dalla piattaforma.

Se vuoi comunque fare dei test potresti utilizzare la funzione “Esperimento” di Google Analytics.

—> Prova GetResponse per 30 giorni gratis, se ti passerai a pagamento, otterrai €25 di sconto!

Hai trovato interessante l’articolo? Condividilo sui social e non scordarti di scaricare l’ebook gratuito sulla generazione di Lead qualificati attraverso il canale email marketing!

Lead Generation con l'Email corso gratis

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi risorse esclusive nella tua casella di posta (no spam, max 1 news/sett.)

Ti ho inviato una mail di conferma. Se non l'hai ricevuta, per favore controlla anche nella posta indesiderata.

Leave a Reply

Hai già scaricato la "Guida all'Email Marketing con la Scheda comparativa dei servizi"?

Ti ho inviato una mail di conferma. Se non l'hai ricevuta, per favore controlla anche nella posta indesiderata.