Dove promuovere il proprio blog per aumentare le visite

Dove promuovere il proprio blog

Recentemente ho parlato di quelle che dovrebbero essere le attività successive alla pubblicazione di un post, tra cui c’è sicuramente la promozione. Chi gestisce un sito o un blog sa che dovrà procurare costantemente visibilità ai propri contenuti, sia in modo organico sia sfruttando tecniche a pagamento, se vuole spuntarla sulla concorrenza o mettere a segno delle conversioni.

Spesso, quando pensiamo a come pubblicizzare un blog ci concentriamo quasi unicamente sui social network, canali utilissimi che non possono mancare nella nostra strategia di comunicazione, anche se esistono molti altri “luoghi digitali” utili ad aumentare le visualizzazioni.

Gruppi di Facebook

Oltre ai profili e alle Fan Page, Facebook permette alle persone di pubblicare, scambiare opinioni e condividere argomenti comuni all’interno di gruppi.

Io stessa ho un gruppo di studio dedicato all’Email Marketing Efficace, dove quotidianamente insieme ai partecipanti, affrontiamo problemi, casi studio, novità inerenti all’argomento trattato e dove vengono condivisi anche post che ricevono la visibilità di tutti.

Per postare all’interno dei gruppi, come prima cosa dovrai trovare quelli più affini alla tua tematica. Dovrai inoltre leggere attentamente la Policy che l’amministratore avrà pubblicato per regolare gli interventi dei membri.
Ti suggerisco per i primi tempi di interagire con gli iscritti, fornendo feedback, commentando i post di altri e solo successivamente pubblicare i tuoi articoli.

Un altro vantaggio dato dai gruppi è la possibilità di creare/partecipare a sondaggi, così da raccogliere gli spunti e le preferenze su determinati argomenti da parte di un pubblico selezionato.

Promuovere il blog_Gruppi

 

Gruppi di Linkedin

Anche la piattaforma dedicata ai manager e ai professionisti prevede la possibilità di organizzarsi in gruppi. Le raccomandazioni per pubblicare all’interno dei gruppi di Linkedin sono le stesse di Facebook. Probabilmente le interazioni saranno minori ma i benefici possono essere molteplici. Oltre al traffico sui tuoi contenuti, riceverai anche visite al tuo profilo professionale.
Metterti in luce per le tue capacità su questa piattaforma potrebbe più facilmente farti trovare opportunità professionali.

Community Google+

Dopo i gruppi di Facebook e quelli di Linkedin, passo a segnalarti le community di Google+. Si distinguono per temi e spesso presentano ulteriori suddivisioni al loro interno. Ce ne sono moltissime anche simili tra loro, ma differenti nel numero di membri e interazioni.
Anche in questo caso scegli con attenzione quella che potrebbe fare al caso tuo.

Pulse di Linkedin

Parlando di Linkedin, una piattaforma che trovo molto utile per portare visibilità e contatti qualificati ai contenuti che voglio promuovere è Pulse. Trattandosi di uno strumento per fare blogging dovrai stare attento a non entrare in competizione con le pubblicazioni sul tuo sito o blog.
Non duplicare i contenuti, ma cerca di creare un post originale per Pulse in cui inserire i collegamenti alle pagine web a cui vuoi dare visibilità.
Puoi metterle all’interno del testo del post oppure creare un elenco in chiusura dello stesso.

Promuovere il blog_Pulse

 

Aggregatori di notizie

Puoi far conoscere i tuoi contenuti gratis anche attraverso piattaforme multiutente e multitopic. Questi aggregatori consentono di creare un profilo e di individuare una o più categorie entro cui inserire i propri contenuti che verranno pubblicati all’interno di un flusso comune con altri utenti.

Ce ne sono dei più vari come Flipboard o Scoop.it, che anch’io utilizzo. Voglio però segnalarne uno un po’ datato, ad opera del servizio Virgilio, ma efficace.: Oknotizie.

L’interfaccia dovrebbe di sicuro essere rinnovata, ma la community è piuttosto coesa dunque anche le interazioni tra le notizie pubblicate, le mie sono tutte inserite nella categoria Internet, possono essere commentate e ricondivise.

Update del 10 gennaio 2017:
Il servizio di Virgilio cesserà la sua attività, così come da comunicazione:
all’1 Febbraio 2017 e nel rispetto di quanto previsto dalle condizioni generali di contratto in essere, Italiaonline S.p.A. cesserà di erogare il servizio denominato OKNOtizie

Social media

All’inizio ti ho detto che i Social sono un canale piuttosto abusato e che volevo fornirti un’alternativa per promuovere il tuo blog e aumentarne le visite. Tuttavia, alcuni social consentono un uso più intenso di altri in quanto la vita di un contenuto, su alcuni di questi, ha una durata molto breve. Ad esempio, modificando hashtag, immagine e copy, potresti pensare di pubblicare a breve distanza la stessa notizia su Twitter e su Pinterest in bacheche diverse.

Invece, quello che faccio su Instagram è di inserire il link di un mio nuovo post condiviso come immagine anche nella descrizione del mio profilo per dargli il massimo di visibilità, essendo questo l’unico punto in cui poter inserire un collegamento ipertestuale.

Newsletter

Sebbene le newsletter “copia e incolla” o le newsletter RSS che inviano l’ultimo aggiornamento agli iscritti del sito o del blog svolgano una funzione limitata rispetto alle potenzialità offerte dall’email marketing, potresti, comunque, pensare di sfruttare anche questo canale.

Comment marketing

Nel precedente articolo sul tema “aumentare le visite al blog”, avevo accennato anche a questa tecnica che se ben attuata può portare importanti risultati.
Così come le altre, richiede tempo ed impegno ma può garantire un buon posizionamento all’interno dei risultati di ricerca grazie ai backlink e agli eventuali fattori social che potrebbe ricevere il commento.

A proposito di Scoop.it, ti invito a guardare la demo del mio corso “Scoop.it per il tuo Content Marketing“, utile per dare visibilità ai contenuti del tuo sito o blog con il minimo sforzo e il massimo della resa!

Hai trovato interessante l’articolo? Condividilo sui social e iscriviti alle news (no spam, max 1 a settimana) attraverso il form qui sotto!

Leave a Reply