Come evitare il tab Promozioni Gmail

Come evitare il tab Promozioni Gmail

Per tutti coloro che usano il canale email marketing per comunicare con i propri clienti o iscritti al database, un grande “spauracchio” è il tab Promozioni di Gmail dove, in genere, finiscono in modo automatico tutte le newsletter. Se anche tu fai parte di questa categoria, probabilmente ti starai chiedendo come si fa a non finire nella cartella spam e nel tab Promozioni di Gmail.

Inutile dire che prima di inviare una mail in modo massivo a una lista, cioè attraverso una piattaforma email, dovrai ottenerne il consenso preventivo ed evitare comportamenti “spammosi” che lo stesso Google raccoglie in questo approfondimento.

Premesso ciò e anche che il modo in cui Gmail smista la posta in arrivo è automatico e non può essere modificato se non dall’utente stesso dopo aver ricevuto il messaggio, ci sono alcune pratiche che puoi seguire – te le spiego più sotto anche con un video – per gestire le mail promozionali con Gmail.

 

Come funziona il tab Promozioni di Gmail

Dopo Yahoo! e Outlook.com, Gmail è il terzo programma di posta più utilizzato dagli utenti sia desktop sia mobile. Da alcuni anni, oltre al tab Principale, il client di Google ha introdotto alcuni nuovi tab come Social e Promozioni. C’è inoltre la possibilità di personalizzarli, aggiungendone di nuovi dall’icona “+” subito di fianco, selezionando Aggiornamenti e/o Forum.

 

tab promozione gmail

 

Nel tab Principale dovrebbe confluire tutta la posta che ci è stata spedita dalle persone con cui abbiamo uno scambio abituale come i colleghi, i parenti, gli amici e gli indirizzi salvati nella Rubrica. Nel tab Social è facile immaginare che arrivino tutte le notifiche da parte dei vari profili attivati sui diversi social network mentre quasi tutte le DEM e le newsletter vengono spostate nel tab Promozioni.

Converrai che si tratta del funzionamento del client di posta e non di un comportamento di Gmail collegato ai contenuti delle newsletter. Il filtro è pensato per raccogliere le comunicazioni “massive”, cioè promozionali, fuori dalla finestra principale.

Personalmente, appartengo alla categoria di quelle persone che controlla tutte le mail, perfino quelle finite nella cartella spam o posta indesiderata, visto che a volte è capitato di trovarci anche dei messaggi erroneamente filtrati!

E’ dimostrato però, che la maggior parte degli utenti non consulta mai il tab Promozioni.

Recentemente, ho lanciato un sondaggio in proposito sul mio gruppo studio di Facebook “Email Marketing Efficace” – chiedi ora l’iscrizione se ancora non l’hai fatto! – ed il risultato è stato abbastanza sorprendente. Poco più della metà dei rispondenti, il 54%, ha detto di leggere sempre la posta contenuta nel tab Promozioni mentre il 34% di non leggerla mai!
C’è poi un 16% che ha affermato di leggerla qualche volta, ad esempio quando viene attratto da un oggetto particolare ma soprattutto quando il messaggio appartiene a un mittente conosciuto.

 

Tab Promozioni Gmail_sondaggio

 

Prima di proseguire con l’articolo, se sei interessato all’Email Marketing, ti consiglio di iscriverti e scaricare gratis l’Ebook Email Marketing “Flash” – 10 cose da sapere.
Email Marketing cose da sapere

 

Come farti leggere su Gmail

Nel video che ho postato più sotto, ti do alcune indicazioni che puoi impiegare in particolare nel primissimo scambio di mail con i tuoi nuovi iscritti alla lista utili per non finire nella cartella spam e nel tab Promozioni di Gmail.
Le statistiche dicono che i messaggi di conferma registrazione e di “Benvenuto”, chiamati transazionali, sono anche quelli che ricevono il maggior numero di aperture.

Potresti quindi inserire un breve testo che chieda al destinatario di salvare il tuo indirizzo di posta nella sua rubrica di Gmail o di trascinare “fisicamente” il tuo messaggio dal tab Promozioni a quello Principale.

 

Un’altra soluzione che mi è capitato di riscontrare è la visualizzazione dell’avviso come feedback in tempo reale alla richiesta di iscrizione alla newsletter.

 

tab Promozioni Gmail_soluzioni

Quanti iscritti usano Gmail

Statistiche a parte, interessante è anche quella segnalata da MailChimp in cui si registra un incremento dell’uso del tab Promozioni da parte degli utenti, una giusta considerazione va fatta per il caso personale.

Ogni piattaforma di email marketing che si rispetti, all’interno della sezione statistiche, ti dirà quanti dei tuoi iscritti leggono le tue comunicazioni da Gmail. Se il tasso di apertura è uguale o superiore a quello di altri Provider, direi che non devi temere di avere un problema con le tue newsletter.

Altra considerazione è che non tutti coloro che usano Gmail sono passati alla nuova configurazione con la separazione delle categorie, per cui leggono la posta ancora da un unico tab senza che i filtri automatici smistino le mail.

L’ho detto anche in un’altra occasione, ultimamente Gmail ha intensificato la lotta allo spam e, in generale, alla posta non desiderata intendendo sia messaggi che tentano di frodare il destinatario sia comunicazioni non richieste.

 

Conclusioni

Il tab Promozioni è una reale sfida per tutti coloro che comunicano attraverso l’email marketing, ma se ti impegnerai a fornire contenuti interessanti e pertinenti per il tuo lettore/iscritto, ben formattati, correttamente leggibili anche da mobile, dimostrerai anche a Google (Gmail) di essere un mittente di posta affidabile che merita di finire nella posta Principale.

In ultima analisi, sono convinta che chi voglia veramente leggere la tua newsletter lo farà nonostante il tab Promozioni e, viceversa, chi apre i messaggi secondo un principio di casualità o scarso interesse potrebbe non leggerti anche se ha ricevuto la tua newsletter nella posta principale.

Quindi, prima di convincerti che hai un problema con le tue newsletter, verifica nelle statistiche della tua piattaforma di email marketing qual è il tasso di apertura delle tue mail per provider. Se il tasso di Gmail è in linea con gli altri puoi smettere di preoccuparti.

Hai trovato interessante l’articolo? Condividilo sui social e iscriviti alle news (no spam, max 1 a settimana) attraverso il form qui sotto!

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.