8 strategie per promuovere il tuo ebook online

Promuovere ebook online

Hai un manoscritto nel cassetto che finalmente hai deciso di pubblicare, magari con un servizio di self-publishing o attraverso Kindle Direct Publishing, la piattaforma di Amazon? Oppure hai aperto un blog e hai raccolto la tua esperienza in un manuale che ritieni utile per i tuoi lettori, disponibile in formato digitale?

Bene, ora arriva la parte più difficile: la promozione! In che modo un autore esordiente, uno scrittore in erba e privo di una casa editrice, e presumibilmente con pochi soldi, può far conoscere il proprio prodotto al grande pubblico?

La strada è lunga e in salita, ma ci sono dei passi prestabiliti che puoi iniziare a seguire.

 

Come promuovere ebook online

 

1 – Parti dal prezzo. Ogni piattaforma di digital publishing, in base alla lunghezza dell’elaborato, alla rilegatura e tipo di copertina scelte, alla presenza o meno di immagini e nel qual caso se a colori o meno, propone un range di prezzi entro cui muoversi. Se sei all’inizio della tua avventura, punta sulla diffusione, non considerando, in questa fase, l’eventuale maggior guadagno. Quindi proponi la tua opera nella fascia di prezzo più concorrenziale.

2 – Inizia dalle tue cerchie, sii social! E’ la tua creatura, ne sarai fiero e come tale è naturale parlarne con amici, colleghi e conoscenti. Se hai dei profili social, condividi il link del tuo ebook online (ci sono più piattaforme gratuite per la gestione dei profili sui social media che ti aiutano in questo). Aggiungilo nella firma delle tue mail o in quella degli eventuali profili dei forum che segui.
Prova a usare strumenti come Pay with e Tweet, applicazione che in cambio di un tweet al proprio network, consente di fare il download delle prime pagine del tuo ebook.

3 – Dai un assaggio gratis! Fornisci l’anteprima del tuo libro in visione gratuita via social e sul tuo blog o sito. Contatta i blog più conosciuti che fanno critica letteraria e chiedi loro se vogliono recensire il tuo ebook che invierai loro gratuitamente. Anche in questo caso alcune piattaforme di social monitoring possono aiutarti a trovare le persone più giuste per te. Poi condividi nuovamente la recensione sui tuoi profili e tra i tuoi conoscenti.

Wordpress temi4 – Una buona idea è anche quella di aprire un sito dedicato al tuo ebook. Potrebbe essere una sorta di “landing page”, dove ti presenti e spieghi il tuo progetto. In questo modo avresti un luogo dove poter pubblicare eventuali recensioni ed eventi che organizzi per promuoverlo.

Con cadenza regolare potresti pubblicare contenuti rilevanti per il tuo pubblico e le tue keyword di riferimento, svolgendo una vera e propria attività di content marketing.
Oltre al sito, potresti valutare se aprire o meno una Fan Page.

5 – Se hai aperto una Fan Page o un blog, potresti anche organizzare un contest sull’argomento trattato dal tuo ebook e mettere in palio una copia gratuita.

Librerie Anobii6 – Conosci Anobii, il social network di libri? Se il tuo ebook è munito di codice ISBN e non è ancora presente sulla piattaforma, puoi inserirlo aggiungendo tu stesso: titolo, autore, sottotitolo, copertina, eventuale quarta di copertina e una prima recensione. Bello no? Non ti dimenticare di aggiungerlo anche alla tua libreria personale così altri utenti potranno scoprirlo! Oltre ad Anobii c’è anche Goodreads.

7 – Se il tuo ebook è fuori già da un po’ e non ha venduto nuove copie, prova a proporlo e promuoverlo a un prezzo più basso.

8 – “Segnala il tuo libro”: ci sono molti siti che consentono gratuitamente di inserire una recensione al proprio libro/ebook, ne riporto alcuni di cui è sempre importante leggere con attenzione la policy prevista per l’inserimento:

 

Hai scritto un ebook? Quali sono le tue strategie per promuoverlo online? Vuoi aggiungere altri siti/directory dove è possibile inserire una propria recensione? Fallo con un commento e se l’articolo ti è stato utile condividilo!

3 commenti

  1. dani31 8 Marzo, 2016 Rispondi
  2. Carla 17 Giugno, 2016 Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.