Come si diventa blogger

Come si diventa blogger

Aprire un blog non richiede molto sforzo, ci sono tanti servizi come Blogger, AlterVista o altre piattaforme per la gestione editoriale dei contenuti come WordPress, che con pochi clic e gratuitamente consentono di essere online con un template preconfezionato. Però, prima di ingegnarti sulla scelta del nome e sui colori distintivi delle tue pagine pubblicate in rete, chiediti con grande sincerità: perché voglio aprire un blog?

Ogni giorno nascono tantissimi blog e altrettanti vengono abbandonati o chiusi. Prendersi cura di un blog richiede tempo e costanza e anche di informarsi su tante cose che non è detto siano direttamente collegate all’argomento che vuoi trattare. Ad esempio, se vuoi che qualcuno lo legga o anche solo ne venga a conoscenza, dovrai individuare il tuo pubblico ideale e studiare il modo per far conoscere e promuovere i tuoi contenuti che siano anche in linea con la tua identità digitale. Inoltre, dovrai sapere come distinguerti sui motori di ricerca.

Hai un argomento che ti appassiona? Pensi di saperne abbastanza per offrire consigli e soluzioni utili a chi capita sulle tue pagine? Saresti in grado di pianificare la pubblicazione di un certo numero di post su un determinato argomento per un arco di tempo anche lungo? Tenere un blog significa acquisire informazioni, scrivere con costanza (controllando che il testo sia corretto) e aggiornarlo spesso!

Infine se ti dicessi che, a parte qualche raro caso oltreoceano e alla nostrana fashion blogger più famosa Chiara Ferragni, con il blog non si guadagna abbastanza per viverci, vorresti ancora sapere come si diventa blogger?

Se hai risposto “sì” a tutte queste domande, hai superato l’esame! E soprattutto, ora posso passare a segnalarti gli aspetti positivi.

content-curation2Tenere un blog , infatti, ti metterà in contatto con tante persone che condividono la tua stessa passione e giorno dopo giorno vedrai crescere la tua rete di contatti e di sostenitori. Imparerai molto da loro, perché sarai obbligato a curare la qualità dei contenuti, quindi dovrai informarti adeguatamente e questo ti renderà un esperto nel tuo settore.
Essere un punto di riferimento per gli altri ti aprirà nuove opportunità personali e professionali, e il tuo “sogno nel cassetto” potrebbe diventare davvero il tuo lavoro.

Avere un blog potrebbe farti guadagnare in modo diretto e indiretto.

Si può guadagnare in “modo diretto” attraverso varie metodologie che possono essere mixate tra loro come:

  • annunci sponsorizzati (banner di testo, video e display). Il programma più comune è Google Adsense che consente di ricavare una “revenue” ogni volta che qualcuno clicca o compie un’azione sul banner che stiamo ospitando;
  • affiliandoci a un brand in tema con il nostro argomento. Supportandolo con uno spazio fisso sul blog (l’importante è non esagerare per non risultare spammosi agli occhi del navigatore), si prenderebbe una percentuale ogni volta che un prodotto viene venduto.

Se però non siamo un sito che genera altissimi livelli di traffico, al pari di testate editoriali online, difficilmente otterremo una rendita accettabile e continuativa. Quindi, un altro metodo di guadagnare direttamente è la vendita di un nostro prodotto o servizio.

reputazione online klout scoreIl “guadagno indiretto” è dato dalla reputazione che saremmo stati in grado di conquistarci.
Aziende interessate ai nostri contenuti potrebbero offrirci un lavoro o delle collaborazioni. Potrebbero chiederci di tenere delle lezioni sull’argomento e pubblicare dei libri sulla materia trattata. Se siamo già dei freelance o piccole e medie imprese, un blog potrebbe portare nuovi clienti al nostro business.
In ogni caso, avremmo arricchito la nostra rete di contatti e le nostre conoscenze.

Se vuoi diventare un blogger, scegli una nicchia e pubblica frequentemente suggerimenti utili per il tuo pubblico. Rendi la navigazione del tuo blog semplice attraverso software che migliorano l’esperienza utente. Sii tenace perché all’inizio la strada sarà in salita, ma i risultati non tarderanno ad arrivare!

Vuoi aggiungere qualcosa a questo post? Fammelo sapere nei commenti oppure condividilo con la tua rete.

Resta in contatto con le buone pratiche del web marketing, iscrivendoti alla newsletter.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.