Quanto spendere su Facebook in advertising

quanto spendere su facebook

 

Potresti trovarti di fronte a un cliente che ha abbastanza disponibilità economica da investire mensilmente su Facebook un cospicuo budget o potrebbe presentarsi la stessa evenienza per la tua attività.

Quindi, c’è da chiedersi, esiste una cifra ‘giusta’ da consigliare o da spendere in advertising su questo social network?

Se vale il principio che più soldi investi maggiore visibilità ottieni, ha senso prevedere un piano marketing per questo media?

Nelle prossime righe vedremo come calcolare il budget più adatto al proprio obiettivo di campagna, in base ad alcune variabili.

Prima però, ci sono alcune premesse da fare su Facebook.

La prima riflessione è chiedersi se il tuo pubblico ideale si trova su questo social network. Sarebbe inutile e costoso prevedere promozioni su un canale che non viene frequentato dal tuo target!

Appurato che la risposta sia affermativa, bisogna domandarsi quale obiettivo ricopra Facebook all’interno di una strategia digitale.

Ad esempio, è il mezzo per far conoscere il proprio prodotto o servizio? In questo caso sarà necessario un budget costante per portare visibilità ai propri contenuti.

È il mezzo per lanciare un evento? La pubblicità avrà una durata collegata a un periodo specifico entro cui dovrà essere speso il budget.

E ancora…

Se Facebook è il mezzo per trovare nuovi lead da convertire in clienti e si presume che la fase di conversione funzioni, è ovvio che più investi e maggiori saranno i ritorni.
Tuttavia, non appena interromperai la promozione, caleranno in modo brusco le conversioni.

Inoltre, se il cliente dispone di una buona base economica, potranno essere perseguiti più obiettivi contemporaneamente come, ad esempio, sviluppare l’awareness del marchio o del prodotto che non ha riscontri diretti sul fatturato, ma di sicuro contribuisce a diffondere i valori e la credibilità del brand.

Quanto investire su Facebook

In genere, è sempre meglio diversificare gli investimenti pubblicitari. Innanzitutto, perché ogni canale, piattaforma e strumento gioca un ruolo diverso nella dinamica di connessione del marchio o prodotto con il cliente finale.

In secondo luogo, affidare l’intera strategia di comunicazione a un unico canale su cui non si ha il pieno controllo, potrebbe risultare rischioso come nel caso dei social network.
Già adesso iniziamo a vedere una saturazione del canale con conseguente innalzamento dei costi.

Configurazione del budget

Anche se è sbagliato indicare una cifra che vada bene per tutti, possiamo dare delle indicazioni di massima nella scelta della spesa da investire.

Nell’area di configurazione del budget di una campagna su Facebook, puoi impostare l’inizio e la fine di una promozione, ma anche non indicare alcuna data di scadenza.

Budget-e-programmazione

 

Nel primo caso, potrai inserire la cifra complessiva che intendi spendere e Facebook la distribuirà in egual misura per i giorni indicati.
Nel secondo, dovrai necessariamente inserirne una giornaliera.

 

Quanto indicare complessivamente e come calcolare la spesa giornaliera?

Per un budget di 300 euro, dedicato a due campagne attive continuative per un mese, la spesa giornaliera risulterebbe di 5 euro a campagna e, se fossero tre campagne la spesa si ridurrebbe a 3 euro ciascuna.
In genere, l’importo minimo spendibile al giorno.

Questo budget, piuttosto esiguo, ti consentirà di coprire una parte molto limitata del tuo pubblico costringendoti a promozioni più lunghe che andranno lente.
Non potrai inoltre tentare di ‘scalare’ la campagna allo scopo di spendere meno e ottenere di più con l’incremento dell’investimento.

Prima di andare avanti, se mi hai seguito fin qui, significa che hai trovato il post di tuo interesse. Pertanto ti chiedo di condividerlo per farlo conoscere anche ad altri.

Come ti anticipavo in alcune righe sopra, ci sono promozioni che non necessitano di una durata continuativa, in tal caso dovresti considerare la lunghezza della campagna e l’estensione del tuo pubblico per calcolare il budget di cui hai bisogno.

Perché?

Una promozione estemporanea con un pubblico ‘ristretto’ potrebbe essere penalizzata da un alto budget. Infatti, allo scopo di consumare tutto l’importo, Facebook potrebbe mostrarla ripetutamente aumentando drasticamente l’elemento ‘frequenza’ e di conseguenza i feedback negativi che potresti ricevere.

Conclusioni

In generale, un budget mensile superiore a € 300 è considerato alto e, spesso, risulta difficile da gestire.
Eppure, se hai più campagne continuative attive nel mese, potrebbe essere insufficiente mentre, in altri casi, potrebbe essere superiore alle tue reali esigenze.

Un altro fattore da considerare è la scelta dell’obiettivo di campagna che determina importi diversi per interazione, azione e lead (cpc, cpa e cpl).

Se vuoi sapere come scegliere l’obiettivo, scalare la campagna e costruire la tua lista di contatti interessati alla tua offerta attraverso la pubblicità su Facebook, iscriviti al pre-lancio del mio nuovo corso ‘Facebook List-building’ per ricevere tutti i dettagli al momento della sua pubblicazione.

 

Se ancora non l’hai fatto, iscriviti alla mia newsletter ed entra a far parte della community di appassionati e professionisti che ricevono una volta a settimana strumenti e tecniche di web marketing!

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.