Twitter suggerimenti per partire

Twitter primi passi

Ho scritto questo post pensando proprio a te che vorresti usare la piattaforma di microblogging più famosa al mondo: Twitter (“perché è meglio di Facebook”, “perché è utile per rimanere informati”, “perché fa figo…”), ma non sai da dove partire.

In effetti, Twitter è un potente strumento per promuovere una presenza privata o professionale online, ancora di più adesso che ha aperto le statistiche a tutti e ha portato Twitter Advertising anche in Italia! Eppure, per curiosità o interesse, più volte mi è stato chiesto con quale scopo un privato dovrebbe iscriversi alla piattaforma quando esiste già un social network come Facebook.

Tralasciando le evidenti differenze tra i due, per me la risposta sta principalmente in questi due fattori:

  • su Twitter puoi ottenere velocemente e in tempo reale tutte le informazioni che ti interessano su un determinato argomento;
  • puoi contattare direttamente le persone o inviare un messaggio diretto senza chiedere alcuna autorizzazione.

Dopo che avrai creato un account (gratuito), caricato una foto sul tuo profilo (dimensioni 400×400 pixel) e nell’intestazione (1500×500 pixel) e inserito una breve descrizione che ti rappresenti (di cosa ti occupi, cosa ti piace), aggiungi le persone che conosci per avere una base da cui partire, soprattutto, però, ti suggerisco di cercare e seguire i contatti “giusti”. Esistono vari metodi manuali e non, per trovare i profili interessanti e anche app per scoprire chi non ti segue tra i profili che segui, ma quelli illustrati sono gli strumenti specifici della piattaforma con l’uccellino.

Come trovare i profili da seguire

Twitter connettersi alle persone Diciamo che il tuo sogno è quello di “organizzare matrimoni” (ma potresti essere appassionato anche di “iPhone6”, “mazurka”, “pinch ball”, “Breaking Bad” o quello che preferisci), ti suggerisco, quindi, di annotarti una serie di “parole chiave” affini al tuo interesse, ad esempio “wedding planner”, “acconciature sposa”, “bouquet fiori sposa”, “abiti matrimonio”, ecc.

Ora, usa il campo “Cerca su Twitter” in alto a destra e inserisci le keyword utilizzando anche la ricerca tramite hashtag, cioè aggiungendo il simbolo del cancelletto davanti alla parola. Non appena inizierai a digitare, il motore di ricerca del social network ti proporrà una serie di risultati per immagini, nomi di profili e parole chiave usate dentro ai tweet, che potrai filtrare per “Tutto” o “Popolari”.
In questo modo, avrai ottenuto una lista di nomi da seguire che, probabilmente, ricambieranno l’azione seguendoti a loro volta. Controlla che i profili scelti siano attivi, aggiornati di frequente e che, possibilmente, abbiano un numero ragionevole di follower e tweet. Questi dati dovrebbero indicarti l'”influenza” del profilo in quel determinato ambito.

All’inizio il suggerimento è di seguire il maggior numero di persone perché tramite loro, verrà a crearsi una cronologia nella tua home page sempre più personalizzata sui tuoi interessi. Il motore di Twitter, attraverso la newsletter ma anche il box in alto a destra sulla tua Home, ti suggerisce altri profili in linea con le tue scelte, facendoti scoprire altre pagine che non conoscevi.
Dalla pagina delle Notifiche puoi sempre decidere se annullare o modificare le impostazioni di ricezione.

Crea liste e resta in ascolto

Quando i tuoi contatti avranno raggiunto un numero importante, ti suggerisco di raggrupparli per temi attraverso la creazione di liste. Dal tuo account, clicca su “Altro” e poi su “Liste”, da questo menù puoi creare o rinominare i gruppi, renderli pubblici o visibili solo a te. Quando sceglierai di visualizzare il flusso di una lista in particolare, la Home si aggiornerà solo con i tweet provenienti da quella. Studia come comunicano i tuoi contatti!

Se ancora non te la senti di postare, puoi: cliccare sulla stellina per aggiungere tra i “preferiti” un tweet che ti ha colpito così da segnalarlo alla persona che lo ha postato, ma anche per lasciarti traccia di cose che ti piacciono; ritwittare i tweet degli altri che hai trovato interessanti o divertenti.

Regole per un buon tweet

Resta entro i 140 caratteri (anche meno, così chi ti ritwitta può aggiungere un suo contributo), usa non più di 2 o 3 hashtag che identifichino l’argomento, usa gli strumenti per accorciare le url. Ricorda che la vita di un tweet è breve (max 24-48h) e inoltre, recentemente è possibile aggiungere al flusso di messaggi anche contenuti visuali.

Primi passi su Twitter

Se ti piace Twitter ma non sai come usarlo, ecco i passi che dovresti seguire per un profilo di successo!

  1. Individua un tema;
  2. Scova gli influencer;
  3. crea delle liste tematiche;
  4. twitta!
  5. (non dimenticare che Twitter è anche mobile).

Twitter mobile

 

 

 

 

Se l’articolo ti è stato utile, condividilo per farlo conoscere anche alla tua rete!

Iscriviti alla newsletter per ricevere risorse esclusive di web marketing.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.