4 esempi di campagne email transazionali

Campagne email transazionali_esempi

Abbiamo già parlato dell’importanza di collegare fin da subito alla propria presenza online una newsletter e quindi della necessità di raccogliere attraverso un form di iscrizione gli indirizzi email dei lettori interessati ai nostri contenuti e di utilizzare le tecniche per aumentarne i contatti.

Lo scopo, oltre a quello di tenere vivo il nostro marchio nella loro mente, è anche quello di conoscere meglio il nostro pubblico per proporre contenuti e servizi sempre più in linea con i suoi interessi.

Coinvolgere il lettore, fornirgli argomenti utili e autorevoli su un determinato tema ci consentirà di ottenerne la fiducia.

Cos’è l’email transazionale

Le mail transazionali solitamente sono quelle che ricevono più riscontro in termini di OR – open rate (tasso di apertura) e CTR – clic to rate (rapporto tra le impression e i clic), perché riguardano conferme di azioni che il consumatore ha svolto sul sito, anche di natura commerciale come ad esempio la conferma dell’acquisto di un prodotto o servizio e l’invio di una fattura. Mail transazionali sono anche le cosiddette ‘mail di benvenuto’ o welcome mail che confermano un’iscrizione, ma anche la modifica dei dati anagrafici o la richiesta di cambio password.

Inviare newsletter che non siano semplicemente degli aggiornamenti di nostri post è una strategia per informare e creare quel legame a cui accennavo poco sopra per guidare il lettore all’interno di un percorso che porterà probabilmente a un acquisto.

 

Esempi di email transazionali

Non solo è possibile pianificare una strategia per migliorare la qualità dei lead (contatti interessati), ma anche ottimizzare al meglio campagne email transazionali per incanalare il consumatore fin da subito all’interno di un percorso guidato. Allo scopo, ho preso come esempio 4 brand noti e ho messo a confronto le loro campagne email transazionali, in particolare il messaggio di benvenuto.

Canva

Canva è la piattaforma che ti consente di creare presentazioni, cover per i tuoi profili social e, in generale, di avere un vero e proprio arsenale di risorse creative gratuito.
Dopo l’iscrizione, la piattaforma invia una mail di richiesta di conferma attivazione che trovo molto accattivante. Canva, oltre al bottone evidente per la call-to-action, nelle primissime righe di testo ricorda le sue caratteristiche principali e in chiusura inserisce un’immagine esemplificativa delle potenzialità a livello di grafica testuale e visuale della piattaforma mentre nel piede include tutti i riferimenti social.

campagne email transazionali esempi_canva

Duolingo

Duolingo è il sito e applicazione gratuiti per imparare un’altra lingua attraverso una serie di livelli con prove pratiche e “medaglie” assegnate al superamento del livello.
La mail in questo caso mette in risalto la possibilità di scaricare l’app per i diversi dispositivi, un link che conduce a uno studio sull’efficacia del servizio e la possibilità di condividere su Twitter e Facebook l’iscrizione per segnalarla alla rete di contatti.

campagne email transazionali esempi_duolinguo

 

Evernote

Ho parlato altre volte delle funzionalità di appunti e organizzazioni di to do list di questa applicazione e sito. La mail di benvenuto è abbastanza stringata e oltre a un chiaro bottone che invita a scaricare il servizio anche nella versione web (mi ero registrata da mobile), aggiunge solo alcuni link che rimandano a sezioni di interesse del sito. Trascorse 24 ore, Evernote invia una seconda mail per ricordare di poter sincronizzare tutti gli accessi da desktop e da mobile per massimizzare la resa del servizio.

campagne email transazionali esempi_evernote

 

SHARENGO

Il servizio di noleggio ecologico a Milano, attivo dallo scorso giugno, invia una mail transazionale di conferma registrazione apparentemente molto confusa e lunga, tanto che ho dovuto tagliarla! Approfittando di questa comunicazione, però, e avendo la necessità di informare la clientela su qualcosa di completamente nuovo, SHARENGO coglie l’occasione per dare una serie di istruzioni fondamentali sull’uso. Ogni step in cui è suddivisa la mail (in tutto 5) spiega per filo e per segno come e dove rintracciare determinate informazioni.

Newsletter – prima parte

campagne email transazionali esempi_sharengo1

Newsletter – seconda parte

campagne email transazionali esempi_sharengo2

 

Questi sono solo alcuni esempi di email transazionali per la conferma di registrazione al servizio che ho ricevuto e che ho ritenuto validi tanto da segnalarli.

Quali sono i tuoi esempi di email transazionali preferite? Condividile nei commenti!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.