Teachable lancia i carrelli abbandonati

Teachable carrello abbandonato

Teachable è la piattaforma online creata nel 2013 dal suo fondatore Ankur Nagpal, che negli ultimi dieci anni ha saputo rinnovarsi perfezionando il proprio sistema di “scuola”. Ora vanta anche un vantaggioso processo di recupero carrelli automatizzato.

Fin dal suo lancio, la missione di Teachable è stata quella di mettere a disposizione di professionisti e creatori di contenuti gli strumenti migliori per pubblicare, erogare e vendere  le proprie conoscenze tramite corsi, consulenze, streaming, membership e altro.

Ciò che ancora mancava era la possibilità, proprio come altri servizi di e-commerce consentono di fare, di gestire i carrelli abbandonati.

Perché serve una procedura di recupero carrelli

Le statistiche dicono che quasi 7 ordini online su 10 vengono abbandonati. Se ti intendi di e-commerce saprai che la fase di pagamento è la più cruciale del percorso che porta un utente a comprare.

Le motivazioni di abbandono del carrello sono molteplici tra cui i costi occulti come quelli dell’IVA e/o di spedizione oppure i tempi di consegna della merce, che vengono specificati solo al momento della transazione.

Ci sarebbe poi una ragione molto più opportunistica che spinge l’utente a lasciare la procedura d’acquisto allo scopo di ricevere nelle successive 6-8 ore un piccolo incentivo, in genere uno sconto del 10% che alcuni brand mettono a disposizione per completare l’acquisto.

Per questo una delle strategie per ecommerce più diffusa, che consente di recuperare il 5% del fatturato annuo, è quella di impostare uno scenario automatico per gestire i carrelli rimasti incompleti.

Se hai una piattaforma email marketing automation devi procedere con l’integrazione del servizio al tuo CMS, in genere WordPress, Magento e altri, che avverrà nativamente o tramite uno dei connettori presenti sul mercato come il popolare Zapier.

Il secondo passaggio è quello di segmentare i contatti atterrati sulla pagina di acquisto che hanno chiuso la procedura prima di completare il pagamento.

Ci sono, tuttavia, delle piattaforme di vendita che gestiscono nativamente e in modo automatico il recupero dei carrelli abbandonati come Prestashop, Shopify e ora anche Teachable!

Recupero dei carrelli con Teachable

Ho già scritto una guida su questo servizio e ho anche creato un corso dedicato a come vendere online con Teachable.

I successivi passaggi sono inerenti a come abilitare la funzione Abandoned Cart Emails per consentire a Teachable di inviare automaticamente email ai tuoi potenziali clienti che abbandonano il checkout prima di completare l’acquisto in una scuola.

La nuova funzione è disponibile per tutti i piani a pagamento, anche se il piano Basic ha un limite di 15 email mentre Pro e superiori hanno un numero illimitato di invii.

Per attivare le email automatiche per i carrelli abbandonati entra nella sezione Emails dalla tua dashboard di Teachable e clicca su Abandoned Cart poi sul pulsante Turn on, attiva.

Attiva Carrello su Teachable

La procedura sarebbe così conclusa ma ricordati di tradurre in italiano la mail presente all’interno della sezione Template editor.

A questo livello dovrai porre molta attenzione alle modifiche in quanto le farai direttamente dal codice html su cui Teachable non fornisce assistenza. Il mio consiglio è di cambiare solo il testo in bianco ed evitare quello all’interno delle doppie parentesi graffe {{ }}.

Template Abandoned cart email

Dopo aver visto l’anteprima, salva il tuo lavoro se ti soddisfa.

Insieme allo scenario automatico di email relative al recupero dei carrelli avrai aggiornato in tempo reale anche le statistiche inerenti a questi invii che, appena attivate, non conterranno informazioni.

Abandoned cart stats Teachable

Ricorda che per portare un utente a completare una vendita sono fondamentali anche tutte le fasi precedenti al vero e proprio acquisto come, ad esempio, la tua strategia di brand awareness e di fidelizzazione.

Inoltre, secondo uno studio di Marketo circa il 50% dei nuovi contatti non è ancora pronto per l’acquisto e circa l’80% non diventerà mai un cliente. Ma se sei in grado di coltivare i lead con strategie di nurturing automatico, puoi generare fino al 50% in più di vendite rispetto a un brand che non lo fa.

Hai già controllato il primo corso online in italiano, aggiornato e completo. Con le video-lezioni sarai in grado di rendere disponibile il tuo corso, info-prodotto o coaching in poco tempo!
Controlla il programma del corso: “Vendi con Teachable!”

Conclusioni

Se hai un account basic o superiore con Teachable e ancora non hai attivato lo scenario di recupero carelli, fallo subito per non perdere opportunità di vendita! Invece, se ancora non ne hai uno a pagamento, ti consiglio di passare a uno dei piani che ti consentono di avere più di dieci studenti e di attivare le funzioni complete del servizio. Ne ho parlato meglio in questo approfondimento.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.