Aggiorna le preferenze degli iscritti (anche dai transazionali di SendInBlue)

Sendinblue_aggiorna-preferenze-iscritti

Da oggi con SendinBlue puoi chiedere ai tuoi iscritti di aggiornare le loro preferenze tramite le mail transazionali, ed è anche merito mio se una funzione essenziale per qualsiasi database è stata implementata nel servizio!

Perché l’aggiornamento dei dati di contatto è così importante e come utilizzarlo in una strategia di email marketing automation ora che è disponibile anche per i transazionali?

Ti dirò tutto tra poco, prima però voglio raccontarti i retroscena di quella che per me è stata una grande soddisfazione!

La mia esperienza con SendInBlue

Alcuni anni fa ho scoperto la piattaforma email, automation e CRM, SendInBlue, ne ho scritto una guida online e ho pubblicato il primo corso in italiano, completo e aggiornato.

Ho iniziato a usare Sendinblue per alcuni miei progetti – ma a volte scelgo Mailchimp per questi motivi – e a suggerirla anche ai miei clienti.

Le ragioni di questa preferenza sono svariate. Tra le più convincenti segnalo che è semplice da usare ma avanzata a sufficienza per creare integrazioni con siti ed e-commerce e scenari automatici condizionali.

E’ più economica delle “cugine” più famose come Active Campaign, Keap (ex Infusionsoft) e dopo una certa soglia di contatti anche della stessa Mailchimp.

In più ha sede in Francia e pertanto per quello che riguarda l’esportazione dei dati delle persone all’estero la piattaforma è completamente conforme alle richieste del Gdpr.

SendinBlue investe sullo sviluppo delle funzionalità

Nel 2017, grazie a un investimento di 35 milioni di dollari e nel 2020 a una raccolta di fondi di 160 milioni di dollari, così documentati, SendInBlue ha potuto innovarsi e lanciare alcune importanti nuove funzionalità come landing page, campagne advertising e CRM, attualmente ancora nella versione beta ma con continue novità soprattutto per gli e-commerce e per i business che prevedono il coinvolgimento di una forza vendite nel processo di acquisto.

Ad esempio, da poco è stata aggiornata la sessione relativa alla creazione di condizioni e segmenti. Infatti, oltre a rispondere ai più comuni filtri sugli attributi di database come i dati anagrafici, è in grado di rilevare eventi collegati al sito e/o all’e-commerce quali acquisti e visite a schede prodotto, integrato con la piattaforma.

Apprezzo questa piattaforma anche perché, essendo certificata su SendinBlue in email marketing e partner del loro programma, ho potuto accedere a un canale diretto con il team di prodotto a cui ho fornito feedback sulla user experience e altri suggerimenti.

Ed è qui che entro nel merito della novità di oggi occupandomi di gestione delle liste e di database attraverso strategie di customer relationship marketing.

Sette mesi fa facevo questa richiesta:

Aggiorna-profilo-dai-transazionali_la-mia-richiesta

Dati di prima parte e CRM marketing

Ormai sappiamo quanto i dati di prima parte cioè quelli appartenenti al nostro consumatore ideale e da lui provenienti in modo esplicito, proattivo e/o anche tramite deduzioni dei suoi comportamenti sui nostri canali siano fondamentali per costruire una comunicazione personalizzata e rilevante.

Una mentalità incentrata sulla privacy sta diventando sempre più importante per i consumatori e necessaria per i brand che, a causa dei cambiamenti introdotti prima dal Gdpr poi da Apple con IOS 14.5, eliminano la possibilità di utilizzare in modo efficace gli strumenti pubblicitari di terze parti.

L’ingresso dell’aggiornamento della Privacy ha visto per le newsletter l’introduzione nel piede del link “aggiorna le preferenze” o “aggiorna i tuoi dati” che consente di verificare e modificare i consensi prestati ma anche di aggiornare i propri dati come indirizzo, numero di telefono – se raccolti – e, ad esempio, data di nascita e altro.

Aggiorna le preferenze newsletter
Link “aggiorna le preferenze” degli iscritti

Un’occasione da non sprecare per chi vuole mantenere un database aggiornato e ottenere informazioni sulle preferenze del singolo per creare comunicazioni mirate sui loro interessi. 

Link aggiorna il profilo nei messaggi transazionali

Se ancora non lo hai fatto, su SendInBlue puoi entrare nella funzione moduli e crearne uno apposito per le preferenze di contatto. Nelle impostazioni di configurazione della newsletter, nella fase di invio puoi impostare il modulo così da mostrare nel piede l’opzione.

Ciò che mancava era dare la stessa possibilità anche nei transazionali ovvero i messaggi più spesso utilizzati per dare il benvenuto e attivare scenari di onboarding.

Sendinblue aggiorna le preferenze transazionali

Tale assenza mi sembrava una grande perdita di opportunità visto che rispetto alle newsletter standard le mail automatizzate registrano un aumento medio del 93% sulle aperture e del 174% sui clic.

Oggi posso dire di aver contribuito allo sviluppo del servizio con la messa online di questa opzione quindi di poter inserire il link “preferenze” anche nel piede dei transazionali.

Aggiorna le preferenze transazionali annuncio Sendinblue
Pop up di SendinBlue con l’annuncio dell’implementazione.

Hai già provato questa funzione? Che ne pensi? Se vuoi saperne di più sull’uso di SendinBlue, controlla il programma del mio corso sulla pagina di iscrizione.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.